Bioetica ed. 2017/2018

Corso di Perfezionamento in Bioetica

 

Anno Accademico 2017–2018

Direttore: Corrado Viafora

 

Il Corso si colloca all’interno delle iniziative formative post lauream dell’Università degli Studi di Padova ed è pensato per rispondere sia al bisogno di una generale introduzione alla bioetica sia di un’operativa ricaduta professionale. In rapporto a questioni come quelle bioetiche, che coinvolgono categorie di saperi diversi e toccano temi di grande impatto emotivo, cresce la richiesta di strumenti che aiutino ad istruirle in maniera adeguata, sottraendole in particolare al rischio di una sterile contrapposizione ideologica. Una tale richiesta è in particolare espressa da chi è tenuto ad acquisire una specifica competenza bioetica.

Il Corso si avvale della docenza di esperti nazionali e internazionali, afferenti a Enti e Istituti tra i più prestigiosi nel campo della bioetica.

Direttore del Corso è Corrado Viafora, professore di Filosofia morale e Bioetica.

Della segreteria scientifica fanno parteEnrico Furlan, Silvia Tusino, Mariassunta Piccinni, Kathrin Ohnsorge.

 

Struttura didattica

Il Corso si articola in tre moduli dedicati rispettivamente a:

  1. Bioetica: questioni fondamentali;
  2. Bioetica e sanità;
  3. Bioetica e scienze della vita.

Il corso dà diritto a partecipare a un Seminario sulle questioni etiche nell’assistenza ai malati con SLA e a un International Seminar on Ethical Issues in Medical Biotechnologies.

 

Metodi

Il Corso utilizza diverse metodologie didattiche: lezioni con relativo dibattito, confronti tra voci diverse, seminari di approfondimento con il contributo di esperti, esercitazioni e gruppi di lavoro, sessioni cliniche.

La segreteria organizzativa metterà a disposizione per ciascuna sessione la documentazione relativa ai temi trattati, che comprende: casi clinici, protocolli sperimentali, pareri di Comitati etici, direttive istituzionali e linee guida di Società scientifiche, rassegne bibliografiche, testi normativi.

 

Obiettivi

 Al termine del Corso i partecipanti saranno in grado di:

  1. comprendere lo scenario culturale entro cui si sviluppa la bioetica;
  2. analizzare le sfide aperte dai nuovi poteri di intervento tecnologico sulla vita;
  3. effettuare un’adeguata istruzione delle più significative questioni etiche sollevate da questi nuovi poteri;
  4. identificare i punti di forza e i punti di debolezza delle diverse tradizioni etiche impegnate nel dibattito bioetico;
  5. organizzare l’analisi etica e i processi decisionali relativi a casi e contesti della pratica clinica.

Per esercitarsi nella pratica bioetica, durante il Corso saranno particolarmente valorizzati tre aspetti: analisi della letteratura scientifica; analisi etica di casi clinici; preparazione del percorso che costituirà l’elaborato finale (paper di 20-25 cartelle).

 

Crediti assegnati dal corso

1. Per conseguire il titolo e l’assegnazione dei crediti formativi (9 CFU) bisogna partecipare almeno al 70% degli incontri e discutere l’elaborato finale.

2. La partecipazione al Corso può costituire motivo di esonero dall’obbligo formativo ECM per il personale sanitario, secondo quanto stabilito dalla Determina della CNFC del 17 luglio 2013. L’esonero non è automatico ma avviene su richiesta dell’interessato all’Ordine, al Collegio o all’Associazione professionale di appartenenza, che provvede alla valutazione di coerenza con le vigenti disposizioni in materia di ECM e alla registrazione nella banca dati Co.Ge.A.P.S., previa presentazione, da parte del professionista sanitario, della documentazione necessaria.

 

Titolo richiesto

Dato il carattere interdisciplinare della bioetica e l’interesse che suscita in molteplici settori, l’iscrizione è aperta a candidati di un ampio spettro di discipline, tra cui: Medicina e Chirurgia, Scienze Infermieristiche, Filosofia e Scienze Umane, Scienze Giuridiche, Biologia. Il titolo richiesto è la laurea triennale (tutte le classi di laurea sono ammesse) o il Diploma di Professioni Sanitarie o di Scuola Regionale infermieri. In caso non si possieda uno di questi titoli, è possibile iscriversi come uditori.

 

Tassa e scadenze

Importo tassa: € 900.

Le domande di ammissione vanno presentate entro il 2 ottobre 2017.

L’avviso di selezione con tutti i dettagli relativi alle modalità di iscrizione si trova qui.

 

Per informazioni

Segreteria organizzativa:

Silvia Tusino

silvia.tusino@unipd.it

049 8213130

 

Locandina

Pieghevole