News: Eventi e news

I NUOVI CASI DI WEST NILE VIRUS IN PAZIENTI VENETI - I RISULTATI DELLE INDAGINI SUI CEPPI DI WNV ISOLATI IN AGOSTO

Ospedale Giustinianeo Sala Riunioni di via Giustiniani 1, Padova

04.09.2013

 

Il West Nile virus è un virus emergente che da circa dieci anni circola nel Paesi dell’Europa centrale e orientale e del bacino del Mediterraneo. Presente dal 1999 anche negli USA, in Italia è stato identificato per la prima volta in Toscana in cavalli affetti dalla sintomatologia neurologica. In quell’occasione non furono documentati casi umani di infezione. I primi casi umani di malattia in Italia sono stati segnalati nel 2008 in Veneto e in Emilia Romagna. Nel 2011 il laboratorio di Padova ha sequenziato il genoma WNV.

Oggi, quali sono i rischi di contagio? Quale prevenzione è possibile? Ci sono state mutazione del WNV?

Il Prof. Giorgio Palù, Direttore del Dipartimento di Medicina Molecolare dell’Università di Padova e dell’Unità Operativa Complessa di Microbiologia e Virologia dell’Azienda Ospedaliera di Padova, sede del Laboratorio di Riferimento Regionale per le infezioni emergenti, presenterà i risultati delle indagini eseguite dalla sua equipe sui ceppi di virus del Nilo Occidentale (West Nile virus, WNV) isolati nel mese di agosto in pazienti residenti in Veneto nel corso di una Conferenza Stampa