News: Eventi

CAVeAT 7° COMPLEANNO DELLA COORTE VENETA PER HIV: STRATEGIE TERAPEUTICHE

AULA RAMAZZINI - POLICLINICO UNIVERSITARIO - PADOVA - VIA GIUSTINIANI 2

28.06.2018

Una terapia precoce e potente della infezione da virus HIV permette di ottenere e consolidare la soppressione di HIV RNA plasmatico e l’aumento del numero assoluto di cellule CD4 positive, aprendo la strada a strategie di mantenimento (e, forse in un futuro prossimo, riduzione del reservoir virale).
Esiste però ancora il problema della tossicità a lungo termine ad opera dei farmaci antiretrovirali.
L’utilizzo della HAART ha determinato un allungamento della aspettativa di vita dei pazienti HIV positivi; il numero dei soggetti sottoposti a trattamento antiretrovirale è in incremento costante, con problemi di sostenibilità delle cure in termini di contenimento della tossicità, mantenimento della aderenza e gestione delle comorbidità. Sono inoltre disponibili numerose formulazioni farmacologiche compatte. Questo ha creato nei pazienti aspettative nei confronti di una possibile semplificazione del regime terapeutico. Per converso, l’introduzione di farmaci generici ha reso possibile la scelta di regimi terapeutici che prevedono l’assunzione degli stessi principi come singola molecola, aumentando quindi il numero di compresse e/o di somministrazioni quotidiane con costi minori per il sistema sanitario. Sono state elaborate strategie di semplificazione che prevedono una modifica della strategia terapeutica e la sostituzione della terapia a tre farmaci con una terapia duplice.
Con riferimento alle coinfezioni con virus epatitici, sono disponibili terapie (DAAs) con ottimi profili di efficacia, tossicità e costo per eradicare l’infezione da HCV; questo ha aggiunto complessità alle scelte dell’infettivologo nell’approccio alla cura del paziente con coinfezione HIV-HCV, soprattutto in relazione alle modifiche della HAART nell’ottica dell’introduzione dei DAAs. L’infezione con HBV resta un problema da considerare, soprattutto nel quadro delle semplificazioni terapeutiche.
Potenza, tossicità, co-morbidità emergenti, costi e loro sostenibilità a lungo termine in un quadro di compatibilità con le risorse disponibili sono aspetti sui quali gli infettivologi sono chiamati a dare risposte tutti i giorni. Questa iniziativa, giunta alla settima edizione annuale, vuole aggiornare la discussione nell’ambito dell’area veneta tra colleghi da anni coinvolti in un’azione comune, riassumendo le attività della Coorte CAVeAT, costituita da molti anni e che ha prodotto e continua a realizzare studi significativi su questi argomenti. Sarà inoltre l’occasione per concordare e sviluppare nuove iniziative per studi di coorte.

leggi

6° Italian experience in biomedical research: young minds at work

Desenzano del Garda (BS) - Park Hotel

Dal 12.10.2018 al 13.10.2018

Dear Colleagues,
We are pleased to announce the 6th Annual Italian Experience in Biomedical Research: Young Minds at Work, which will take place in Desenzano del Garda (BS) on the 12th and 13th of October, 2018.
This conference is open to young scientists from across all biomedical disciplines involved in innovative research (PhD students, postgraduates, Post-Doctoral Scientists, etc.). This meeting represents a unique opportunity for young scientists and researchers to gain exposure and visibility, while exchanging knowledge and fostering meaningful interactions to facilitate future projects and collaborations. Furthermore, this experience may inspire the development of new programs such as the integration of PhD and Specialization programs, the establishment of nationwide standards, and additional European funding.
In keeping with the tradition established in previous edition of this meeting, students will play a fundamental role in both the organization of the conference and its scientific content. English is the official language for written and oral communication at the meeting. Participants interested in presenting their work are invited to submit an English Abstract (300 words maximum) with the following format: Title, Affiliation, Background, Methods, Results, Conclusion. A committee will review submitted abstracts and select those to be presented. Each presentation will be limited to 15 minutes, with 5 minutes for questions. Each presentation will be evaluated and the top three presentations will be awarded.
Registration is free, however, the conference will host a maximum of 100 participants. The registration will include access to the presentations as well as coffee breaks, and lunch for the 13th of October. All additional costs (travel, hotel bookings etc.) will be at the expense of the participants. The deadline for both conference registration and abstract
submission is September 20th, 2018; and must be submitted via e-mail to: raffaella.palandi@unibs.it

We look forward to receiving submissions from across all biomedical research divisions from young research scientists in your programs and departments.
Please feel free to share this invitation with anyone who might be interested in attending.
Your participation in this conference is important to us, and we hope to meet you in Desenzano del Garda!
Kind regards,

 

 

Arnaldo Caruso

Massimo Clementi

Giorgio Palù

leggi